HAIR TRENDS 2018-2019.
TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE.

HAIR TRENDS 2018-2019. TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE.

Qualche anno fa le star dei backstage erano i makeup artist. Negli ultimi anni le cose sono radicalmente cambiate. L’attenzione all’hairstyling sulle passerelle è andata crescendo, tra gli stilisti è scoppiata una vera e propria gara a chi si aggiudica i migliori acconciatori, scelti tra gli ambassador dei più grandi brand dei capelli: il risultato si vede. È finita l’epoca dei castigati raccolti che avrebbero dovuto lasciare la scena agli abiti. A vincere è il total look: le fashion week fanno tendenza anche nel mondo dell’acconciatura.

Qualcuno, come Alexander McQueen, ha scelto trecce lunghissime che cadono sulla schiena.
Ma la parola magica di questa stagione è texture: gli stilisti sono letteralmente impazziti per le onde, il frisé e ricci più esagerati, anche a costo di mettere in ombra i loro abiti. Capelli lisci se ne sono visti pochissimi.

Prende sempre più piede la tendenza dei capelli effetto bagnato, un look da sirena adatto a chi vuole prendersi gioco della stagione fredda… bellissime le acconciature ricamo della sfilata di Mario Dice.
Tanti i tagli corti, con e senza frangetta.
A proposito: la frangetta è un vero e proprio must have. La “colpa” è tutta di una giovanissima parigina di 25 anni: Jeanne Damas, blogger, attrice e IT girl. Adorata dalle Millennial, e non solo, ha riportato in auge una frangia spettinata, in stile minimal chic.

SUPER TREND

Frangetta
È un trend che resiste da parecchie stagioni. La protagonista è sempre lei, la frangetta. Piena, geometrica, corta o spettinata: dà sempre quell’aria sbarazzina, da educanda alla quale nessuna donna sa resistere.

Wavy
Non chiamatele onde, perché non si tratta di questo. Le passerelle della stagione fredda hanno inaugurato un nuovo senso della texture, corposo e seducente. I capelli prendono pieghe imprevedibili. A volte vince l’ispirazione retrò, con onde marcate e decise, quasi anni 40. Più spesso è uno stile urban, a tratti perfino casual, a prevalere, con effetti morbidi e decisamente naturali. Ma si può andare oltre, con un frisè voluminoso e d’effetto.

Trecce
Le hanno scelte molti stilisti. Le trecce vanno fortissime, non solo su abiti casual o sportivi, ma anche sui capi più eleganti e impegnativi. Alexander McQueen insegna.

Wet
È quel senso fluido dei capelli ad affascinare: l’effetto bagnato ne esalta la luminosità e la bellezza. Le passerelle lo hanno scelto anche per la stagione fredda. L’importante è affidarsi sempre ai prodotti di styling giusti, per seguire la moda nel rispetto della salute dei propri capelli.

RAME E BIONDO I TOP COLORS.

Il sole irrompe nella stagione fredda. E anche se è arrivato il generale inverno, i capelli si colorano di tonalità calde e avvolgenti. Il rame è il colore top dell’autunno: un “copper” carico, pieno, deciso. Sulle passerelle ha spopolato tra tutti gli stilisti. Le modelle hanno scoperto che questo colore intenso sta proprio bene a tutte.
Perfino Emporio Armani, tra i più restii a sbilanciarsi, ha fatto sfilare qualche ragazza con i capelli ramati, quasi arancioni. Un’esplosione di colore.
Il colore caldo e deciso ha contagiato le sfilate di Milano, Londra, Parigi e New York. È COPPER MANIA!

Il biondo resiste a tutto. Ma non è il solito colore. Questo sembra aver trattenuto i raggi del sole dell’estate e non è mai stato così orgogliosamente dorato. Qualche stilista si diverte a tingere la testa delle sue modelle con un pastoso colore giallo oro… come un gioiello.
Pagliuzze gialle e dorate accendono il colore più amato dalle donne: un gusto retrò che ci riporta indietro negli anni 60 e 70.
Per i caratteri più ribelli e audaci la scelta cade sulle tonalità fredde: il bianco, il grigio, il biondo ghiaccio, il blu intenso. Mentre l’azzurro lavanda sembra essere definitivamente “out”.

TORNA INDIETRO